Cerca
domenica 21 settembre 2014 ..:: Home » WebSicuro » Consigli per i genitori ::.. Registrazione  Login
 Internet Sicuro Riduci

 Stampa   
 Genitori al fianco dei figli sul web Riduci

Dal sito della Polizia Postale un opuscolo interessante con consigli per i genitori - ed anche un opuscolo a fumetti realizzato da Microsoft e Polizia Postale magari da leggere insieme ai figli per condividere le regole migliori per usare il web.

UN USO RESPONSABILE DELLA RETE: MANUALE PER GENITORI

Internet, come sappiamo, è uno strumento sempre più utilizzato dai giovani perché rappresenta una straordinaria opportunità di informazione, apprendimento, svago e comunicazione che li supporta nello svolgimento delle attività quotidiane, dallo studio all'entertainment.
Come ogni mezzo, oltre ai vantaggi, ha anche dei difetti: violenza, razzismo, pornografia, pedofili in agguato dietro chat, forum apparentemente innocui o linee telefoniche a pagamento celate dietro siti Web.
È necessario che i genitori ne sappiano di più sui meccanismi di Internet e sulla attrattiva che esercita sugli adolescenti. Così come i genitori scelgono i libri che compongono la biblioteca dei propri figli, approvano i contenuti che ritengono idonei per loro, ugualmente è giusto fare per Internet: visitare i siti, valutarne i contenuti e successivamente consentire ai ragazzi l’esplorazione. I genitori, confrontandosi con questa nuova tecnologia, possono dare indicazioni ai propri figli dei pericoli potenziali che si nascondono in Rete. È necessario parlare con franchezza ai ragazzi e lo si può fare solo se coscienti del funzionamento.
Così come ognuno dà ai propri figli delle regole su come dovrebbero comportarsi con gli estranei; su quali spettacoli televisivi, film e video guardare; in quali negozi entrare; quanto lontano da casa andare; allo stesso modo è importante stabilire regole per l'uso di Internet. Occorrerà anche assicurarsi che esplorare il Web non prenda il posto dei compiti, delle attività sociali o di altri importanti interessi.

Regole per un’esplorazione sicura

Proprio come dite ai vostri figli di essere diffidenti verso gli estranei che incontrano, dovete dir loro di essere prudenti con gli estranei in cui si imbattono in Internet. È importante insegnare ai figli alcune regole base per un uso sicuro di Internet.

  • Mai dare informazioni personali, quali nome, indirizzo, numero di telefono, età, razza, entrate familiari, nome e località della scuola, o nome degli amici.
  • Mai usare una carta di credito on line senza il vostro permesso.
  • Mai condividere le password, neanche con gli amici.
  • Mai accettare un incontro di persona con qualcuno conosciuto on line.
  • Mai rispondere a un messaggio che faccia sentire confusi o a disagio. Meglio ignorare
  • il mittente, terminare la comunicazione e riferire quanto accaduto immediatamente a voi
  • o a un altro adulto di cui si fidano.
  • Mai usare un linguaggio offensivo o mandare messaggi volgari on line.

Se vostro figlio si imbatte in una brutta esperienza e viene a riferirvelo, lodatelo e ditegli che ha fatto la cosa giusta.
Ricordatevi che i bambini hanno spesso la convinzione che sia colpa loro se qualcuno usa un linguaggio osceno o fa loro delle avances. Dite subito che non siete in collera e che non è assolutamente colpa loro.
Ricordate ai vostri figli che non siamo circondati da persone cattive, ma che su Internet ci sono alcune persone che fanno cose sbagliate e che è fondamentale stare attenti, proprio come starebbero attenti se un estraneo li chiamasse al telefono, suonasse alla porta o li fermasse per strada.
Assicuratevi, inoltre, che i ragazzi sappiano che le persone che incontrano on line non sono sempre quelle che dicono di essere e che le informazioni on line non sono necessariamente private. Inoltre ricordatevi che in Internet i vostri figli potrebbero imbattersi in materiali osceni, pornografici, violenti, pieni di odio, razzisti, o in altro modo
offensivi, per cui:

 

  • Assicuratevi che i vostri figli capiscano ciò che voi considerate adatto per loro. Quali tipi di siti siete contenti che visitino.
  • Quali zone sono off limits, cioè proibite. Quanto tempo possono trascorrere al PC. Stabilite regole chiare, ragionevoli, e le conseguenze per il mancato rispetto.
  • Fate dell'esplorazione on line un'attività di famiglia. Mettete il computer in salotto o nel soggiorno. Questa sistemazione coinvolge tutti e aiuta a controllare quello che fanno i figli.
  • Fate attenzione ai giochi che i vostri figli scaricano o copiano. Alcuni sono violenti o hanno un contenuto a sfondo sessuale.
  • Ricordate che nulla può sostituire la supervisione dei genitori anche nell’esplorare la Rete.

È molto importante mostrare ai figli come usare e valutare le informazioni che trovano su Internet. Non tutte le informazioni on line sono affidabili. Alcune persone o organizzazioni sono molto attente circa l'accuratezza delle informazioni che spediscono, ma altre no.
Alcune arrivano perfino ad alterarle di proposito. Ricordate di non copiare informazioni on line, propagandandole poi come proprie, e di non copiare software, a meno che non sia chiaramente indicato come gratuito.


Non occorre bandire completamente Internet da casa, non è necessario privare i ragazzi e i genitori di opportunità nuove, di esperienze stimolanti e dell’opportunità di imparare qualcosa assieme.

Occorre, inoltre, ricordare che è molto importante imparare a riconoscere i segnali d’allarme della dipendenza da Internet nei ragazzi, perché la Rete, apparendo come un caleidoscopio colorato, ha la capacità di sedurre e ammaliare.

 

Segnali d’allarme nei ragazzi

  • Stanchezza eccessiva. Vostro figlio fa fatica ad alzarsi al mattino, più di quanto facesse prima della comparsa del computer nella sua vita? Avete notato che tende ad assopirsi durante la cena o nei fine settimana? Come per gli adulti, i cambiamenti nelle abitudini del sonno dei ragazzi rappresentano spesso il primo indicatore di un eccessivo numero di ore passato al computer.
  • Problemi scolastici. Il profitto scolastico sta calando? Solitamente, l’ultimo colpevole di cui si vada a sospettare è il computer. Si è convinti che quando il ragazzo è lì a “smanettare” stia diligentemente facendo i compiti o scrivendo un saggio. Molto probabilmente, invece, si sta perdendo nei meandri della Rete invece di fare i compiti.
  • Diminuzione dell’interesse per gli hobby. Dopo aver fatto l’abbonamento a Internet, i ragazzi perdono interesse per gli altri hobby? Internet diventa più di un nuovo hobby: è un’ossessione che può rendere tutte le altre attività prive di senso.
  • Isolamento dagli amici. Si rifiuta di frequentare la compagnia di sempre? Un ragazzo Internet-dipendente sviluppa un attaccamento morboso verso i suoi fratelli e sorelle virtuali, diventando sempre più distante dagli amici e dalla famiglia.
  • Disobbedienza e ribellione. Il ragazzo ha reagito con aggressività a domande relative all’uso di Internet? Una reazione ostile è segnale di autodifesa.


Gli adolescenti possono diventare psicologicamente dipendenti per le caratteristiche interattive di Internet. I ragazzi si fanno prendere totalmente dai contatti sociali on line e dai giochi. Chattando, esplorando e giocando stanno meglio con se stessi ed evitano, al tempo stesso, lo stress della scuola, dell’adolescenza e della vita familiare.Un ragazzo depresso per motivi scolastici o familiari potrebbe trovare nella Rete una via di fuga rassicurante.
Un ragazzo ansioso, invece, può trovare una temporanea calma per la facilità di accettazione e comunicazione tra gli amici della Rete. Con l’aumentare delle ore passate su Internet, questa caratteristica “sedativa” acquista sempre maggiore attrattiva.


 Stampa   
 Riferimenti utili Riduci

Per la realizzazione di queste sezioni abbiamo attinto contenuti ed elaborato materiali resi disponibili in rete dalle seguenti realtà:

MOIGE

Microsoft

Sicuramente Web

PosteItaliane

Un ringraziamento particolare alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Modena per la disponibilità dimostrata verso il nostro progetto.


 Stampa   
Copyright (c) 2010-2015 Istituto Comprensivo Campogalliano (MO)   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2014 by DotNetNuke Corporation